Carlo Balliana in Arte Balljana - Scultore del Vento - Treviso - Italy
Per contatti ed informazioni: +39 339.3467256

Conosciuto dalla critica ufficiale come lo "Scultore del Vento e dei Papi" è ora lo scopritore della "quarta dimensione trascendentale. CARLO BALLJANA nasce a Farra di Soligo, Treviso (Italia) il 29 agosto 1944, all'età di 8 anni scopre la passione per la scultura modellando la creta lungo gli argini del fiume Piave a Fontigo, nel comune di Sernaglia della Battaglia (Treviso), dove tuttora risiede All'età di 8 anni, nel 1952, come ogni anno durante le vacanze estive, va in colonia a Nebbiù di Tai di Cadore nel bellunese. Come di consueto gli amministratori della colonia "Bruno e Paola Mari" organizzano un concorso didattico artigianale tra i gruppi di bambini presenti, e proprio in quell'occasione Carlo Balljana dimostra perla prima volta le sue capacità scolpendo con un coltellino a serramanico un anticocastello, visto durante una passeggiata con gli assistenti della colonia, su una grossa corteccia di pino. Vince il 1 premio assoluto e riceve la medaglia doro e il diploma.Da allora non ha più smesso di scolpire Frequenta la scuola di arte e mestieri a Pieve di Soligo per 3 anni. Allo stesso tempofrequenta lo studio dello scultore Carlo Conte e quello dello scultore Carlo Mandelli presso l'Accademia di Venezia. Successivamente frequenta I'Istituto Tecnico Superiore di Friburgo (Svizzera) ottenendo il dottorato in Ingegneria e Architettura Artistico-Ambientale col massimo dei voti.Dal 1963 espone in mostre collettive e personali in tutto il mondo e partecipa a concorsi nazionali ed esteri. Si dedica principalmente alla realizzazione di monumenti e di grandi opere in spazi pubblici e privati. Ha eseguito oltre centocinquanta monumenti in Europa ed in molti altri stati nel mondo. Un'opera di rilevanza mondiale è il Reliquiario in oro e argento che conserva l'apparato vocale di Sant'Antonio, conservato nella Cappella del Tesoro nella Basilica Vaticana del Santo. Tra le mostre più importanti ricordiamo l'esposizione all'Ateneo San Basso in Piazza San Marco a Venezia nel 1988, al Museo Civico Bellona di Montebelluna (Treviso) nel 1989, All Espace Eugène Delacroix a Parigi nel 1991, al Museo Fondazione Giovan Battista Cima da Conegliano (Treviso) nel 1993. Nel 2011 espone alla 54 Biennale di Venezia con lopera Reliquiario in bronzo dorato e argentato a foglia antica" contenente l'ampolla con il sangue di Papa Giovanni Paolo II, autorizzazione concessa dal Vaticano per l'esposizione al pubblico internazionale. CARLO BALLJANA ha conosciuto e lavorato per ben 6 Papi. Tra le altre cose ha realizzato dei crocifissi da scrivania in bronzo per Giovanni XXIII, Paolo VI, Giovanni Paolo I, Giovanni Paolo II, Benedetto XVI e Francesco Carlo Balljana, oltre alla scultura, lavora nei campi della pittura, della grafica e dell'incisione. Le tecniche utilizzate sono quelle tradizionali: argilla, gesso, bronzo, acciaio corten, legno e, a volte, metalli preziosi come oro e argento Il mercato di Carlo Balljana è internazionale: alcuni collezionisti sono in Svizzera, Francia, Germania, Polonia, New York, Inghilterra, Brasile, Principato di Monaco, Oman, Giappone, Cina, Russia e molti altri Paesi.

 


Home - Opere in Legno - Opere 1957-84 - Opere 1985-96 - Opere 1997-14 - Notizie